Sea può fare

Sea può fare

In di Mimì alla Ferrovia

Il nostro Super Chef Salvatore Giugliano ha preso parte al progetto “𝗦𝗲𝗮 𝗣𝘂𝗼̀ 𝗙𝗮𝗿𝗲”, iniziativa realizzata dal Centro di Educazione Ambientale della Area Marina Protetta Punta Campanella e dal Flag Approdo di Ulisse e promosso dalla Regione Campania.
L’obiettivo è aumentare la conoscenza della biodiversità marina, favorendo la diffusione della sana alimentazione attraverso la conoscenza di prodotti ittici locali, in particolar modo del pesce cosiddetto “povero”, di cui i nostri mari sono ricchi.
Alici, sgombri, palamite, dalle importanti proprietà organolettiche e nutrizionali, la cui attenzione è però spesso trascurata a favore di altri pesci ritenuti più nobili, quali ad esempio spigola e orata.

All’interno del progetto “𝗦𝗲𝗮 𝗣𝘂𝗼̀ 𝗙𝗮𝗿𝗲” tante iniziative, tra le quali il webinar realizzato presso il ristorante Quattro Passi di Marina del Cantone, due Sstelle Michelin, che sarà anche la location dell’evento “𝗨𝗻 𝗺𝗮𝗿𝗲 𝗱𝗶 𝘀𝘁𝗲𝗹𝗹𝗲” con grandi nomi della ristorazione, tra i quali è stato selezionato anche il nostro Chef, insieme a Nino Di Costanzo «Danì Maison» di Ischia, Salvatore Elefante de «L’Olivo» del Capri Palace di Anacapri, Francesco Sodano de «Il Faro di Capo d’Orso» di Maiori, Francesco Martucci de «I Masanielli» di Caserta, Fabrizio Mellino de i « Quattro Passi» di Marina del Cantone (Massa Lubrense).

Inoltre, è previsto un concorso culinario tra i 3 istituti alberghieri della Costiera Amalfitana e Sorrentina che dovranno cimentarsi nella preparazione di un piatto sostenibile a base di pesce povero locale.
Il migliore sarà scelto anche da un giurato d’eccezione: Lo Chef Antonino Cannavacciulo che interverrà in collegamento alla giornata conclusiva.

La tutela del nostro territorio passa per l’informazione e la comunicazione tra chi ogni giorno si confronta con i pescatori locali e sceglie di realizzare piatti gustosi per i propri ospiti.

Noi di Mimì alla ferrovia da anni proponiamo ricette dove il pesce azzurro è il protagonista, esaltando un pesce “poco famoso” ma tanto gustoso, promuovendo così il consumo di prodotti a km 0 e sostenendo politiche di pesca non intensive.

Fieri e orgogliosi di proteggere i nostri mari e i suoi doni, sempre!

Condividi su: